Nuovo simbolo ONU per la disabilità


via Accessibility Guidelines for United Nations Websites.

logo
Nuovo simbolo per la disabilità che sostituisce quello della sedia a rotelle

Finalmente viene abbandonato, almeno dall’ONU, il vecchio simbolo della carrozzina per simboleggiare la disabilità.

La portata globale di questo logo è espresso da un cerchio, con la figura simmetrica collegata a rappresentare l’armonia tra gli esseri umani nella società. Questa figura umana universale a braccia aperte simboleggia inclusione per le persone di tutte le abilità, in tutto il mondo.

Il logo accessibilità è stato creato per l’utilizzo su prodotti di informazione pubblica stampati ed elettronici per sensibilizzare sui problemi legati alla disabilità, e può essere usato per simboleggiare i prodotti, i luoghi e tutto ciò che è ‘portatori di handicap’ o per disabili.

Il logo accessibilità è stato creato per rappresentare l’accessibilità per le persone con disabilità. Ciò include accessibilità delle informazioni, servizi, tecnologie di comunicazione, così come l’accesso fisico. Il logo simboleggia la speranza e la parità di accesso per tutti. E ‘stato esaminato e selezionato dai Focus Group sull’accessibilità, che lavorano con l’Inter- dipartimentale Task Force sull’accessibilità al Segretariato delle Nazioni Unite. Il gruppo è composto di eminenti organizzazioni della società civile, comprese le organizzazioni di persone con disabilità.

Il logo accessibilità è neutrale e imparziale. L’uso del logo non implica l’approvazione da parte delle Nazioni Unite o Segretariato delle Nazioni Unite.

3 dicembre-Giornata internazionale delle persone con disabilità-Agrigento


La Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre è stata istituita nel 1981, Anno Internazionale delle Persone Disabili, per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

Dal luglio del 1993, il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità, come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite.

 

COMUNE DI AGRIGENTO
CONSULTA DISABILI
GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ
GIORNO 3 DICEMBRE 2015
“UNA CITTA’ PER TUTTI”
Alle ore 16:00 presso l’ Istituto Tecnico Commerciale “Fodera`” via Matteo Cimarra, 5, Agrigento
PRESENTA : Elettra Curto
SALUTI :
Cardinale Francesco Montenegro
Prof. Patrizia Pilato Dirigente Scolastico ITC Fodera` – Brunelleschi” di Agrigento
Dott. Calogero Firetto Sindaco del Comune di Agrigento
INTERVENTI:
Dott. Gerlando Riolo Presidente della Consulta Disabili Agrigento Assessore
Dott. Raffaele Zarbo Dirigente ufficio 5° Ambito territoriale Prov. AG.
Dott. Salvatore Lucio Ficarra Direttore Generale ASP di AG
Dott. Salvatore Cimino Direttore Provinciale dell’ INAIL di AG
Dott. Antonio Vetro Direttore U.O.C. N.P.I. dell’ ASP di AG.
Dott.ssa Stefania Ierna Referente Provinciale Integrazione Scolastica
SI ESIBIRANNO CON UN GENEROSO CONTRIBUTO ARTISTICO
ore: 17:00 Asja Abate Campionessa Mondiale di Ginnastica Artistica
ore:17:15 Luigi Corbino – Animatore
ore 17:30 Gruppo musicale Folk Agorà
ore17:45 Scuola di ballo Evolution Project
ore 18:00 Coro Associazione Alzheimer
ore 18:15 Giovanni Moscato e Tonino Bruccoleri
ore 18:30 Aperitivo
In collaborazione con l’Istituto Tecnico Commerciale “Fodera`”

Scarica programma Locandina giornata mondiale disabili 2015

I casi di autismo e disturbi specifici di apprendimento in provincia di Agrigento


I disturbi specifici di apprendimento incidono in Italia per il 3% della popolazione, si tratta di dislessia, discalculia, disortografia in comorbidità o separatamente a seconda della gravità e della precocità della diagnosi. Si tratta di disturbi neurologici che durano per tutta la vita ma che vengono compensati, nei casi più lievi da chi ne soffre, nei casi più gravi con un intervento soprattutto logopedico, ma è da tenere presente che i casi più lievi meno diagnosticati portano spesso ad una evoluzione peggiore che nei casi gravi per una serie di ricadute a cascata che ne aggravano nel corso del tempo la prognosi proprio perchè non vengono presi in carico dai servizi di riabilitazione, fino ad arrivare in alcuni casi a depressione ed altri disturbi che causano anche suicidi. In provincia di Agrigento sono stati diagnosticati circa 200 casi su (si pensa) 1600 che ne dovrebbero essere affetti in base alla popolazione.

Un dato venuto fuori al convegno-corso di formazione per pediatri su autismo, disturbi specifici di apprendimento e disturbo di attenzione e iperattività da parte dell’ASP di Agrigento sullo spettro autistico dice che nell’ultimo anno sono stati diagnosticati 22 nuovi casi di cui 21 nati nel 2013 e 1 nato nel 2014, una diagnosi molto precoce, che mette in evidenza che nel corso del 2016 saranno diagnosticati ancora un ventina di casi di quelli nati nel 2014 e ancora qualcuno nato nel 2013. Guardando alle statistiche in provincia di Agrigento nel 2013 sono nati 3592 bambini che diviso per i 21 diagnosticati fa 1su171 nuovi nati.http://www.comuni-italiani.it/084/statistiche/demobil.html Ad Agrigento sono nati 459 bambini nel 2013 e 482 nel 2014, significa che in città vi sono 2,68 casi all’anno circa per restare nella media della provincia.