Comune di Agrigento – Porta di Ponte illuminata d’azzurro per ricordare la giornata mondiale dell’autismo


Il Sindaco Marco Zambuto e l’Assessore per i beni e le attività culturali Maurizio Masone hanno accolto l’invito dell’associazione “VitAutismo” per partecipare attivamente alla VII giornata mondiale dell’autismo.In tale ambito il prossimo mercoledì 2 aprile in tutto il mondo verranno illuminati di blu i principali monumenti delle città.Ad Agrigento è stato scelto quale monumento emblematico della città, la Porta di Ponte che rimarrà illuminata dalla notte del 1° aprile fino all’alba del 3 aprile.La giornata mondiale dell’autismo, voluta dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, serve ad aprire un varco nel silenzio che solitamente regna su questo fenomeno.I dati relativi alla sindrome autistica sono infatti allarmanti e l’iniziativa, a cui il Comune aderisce, vuole essere un modo per sensibilizzare le pubbliche istituzioni ad occuparsi di più di questa grave emergenza sociale e sanitaria.28 marzo 2014

viaComune di Agrigento – Porta di Ponte illuminata d’azzurro per ricordare la giornata mondiale dell’autismo.

ENERGIA EDUCATIVA


LA NOSTRA IDEA
Un bambino con un problema fisico riceve una terapia che si basa sui risultati della ricerca scientifica. Un bambino con un problema di apprendimento riceve un’educazione che si basa sul buon senso.Noi vogliamo portare a ogni bambino con Bisogni Educativi Speciali la migliore educazione basata sui risultati della ricerca scientifica.Per questo abbiamo creato i Centri Tice, palestre dell’apprendimento in cui i bambini imparano utilizzando metodologie innovative validate dalla ricerca scientifica
OBIETTIVI E DESTINATARI
Vogliamo investire nella ricerca applicata per trovare metodologie efficaci per potenziare l’apprendimento di Bambini e ragazzi con Bisogni Educativi Speciali (dislessia, disgrafia, discalculia, ritardo mentale, autismo). Vogliamo trasformare i risultati delle sperimentazioni in metodologie da trasferire a Scuole e agenzie educative.Vogliamo far nascere delle Centrali di Energia Educativa in tutta l’Italia, trasformando giovani professionisti dell’educazione in imprenditori del futuro.
PUNTI DI FORZA
ENERGIA: portiamo nel nostro paese l’energia più forte, pulita e rinnovabile del mondo: l’apprendimento dei bambini. IMPRESA: siamo un’ impresa privata che lotta per migliorare l’educazione pubblica RICERCA: investiamo nella ricerca per innovarci ogni giorno. RIPETIBILITA’: utilizziamo un algoritmo scientifico e organizzativo in grado di produrre, in diversi luoghi, gli stessi effetti.
RISULTATI ATTESI
Vorrei non scriverlo perché non so che impressione può dare ma non voglio mentire. Ci aspettiamo di cambiare il mondo. Lo cambieremo migliorando l’insegnamento e l’educazione di bambini e ragazzi con Bisogni Educativi Speciali. Crediamo in tre anni di far nascere 6 nuovi centri, insegnare a 2000 bambini con Bisogni Educativi Speciali e formare 100 insegnanti.
FASI PROGETTUALI
vogliamo prendere 6 ricercatori dalle migliori Università, li vogliamo portare a Tice per sperimentare metodologie efficaci di potenziamento dell’apprendimento; insieme alle Università vogliamo formare altri giovani professionisti, vogliamo aiutare i professionisti a diventare in imprenditori sociali per far nascere altri Centri. Insieme daremo istruzione efficace a 2000 bambini

tratto da EDISON START